sabato 9 ottobre 2010

la mia vita scorre e iIl comodino si ripopola

Ok, mi sono appena bruciata con una sana dose di tè bollente appena versato nella mia splendida tazza rosa con l'ippopotamo innamorato. Ah, non l'ho detto? Io amo collezionare tazze per bere il tè e il latte, le venero. Tazze e tazzine ed ho ancora una profonda ammirazione verso i servizi di piatti, ma capirete anche voi che la collezione di quest'ultimi rischia di diventare veramente ingombrante.
Quindi potrei dire che colleziono: libri, tazze, tazzine da caffè, utensili per dolci (questa non è una collezione, diciamo che è più una necessità. E' anche vero però che gli stampini delle forme più assurde per i muffins non sono proprio indispensabili ma... lasciamo correre)e un tempo mi dedicavo ai puzzle.
Si, decisamente sono ingombrante io insieme al mio tesoro, perchè ogni mio pezzo di collezione è tesoro e ne vado veramente gelosa e orgogliosa.
Ma oggi soffro di dipendenza da shopping da libri, è tutto il pomeriggio che stillo una lista di libri da farmi regalare a Natale imponendomi quindi di non comprarli ma nemmeno questo sembra tranquillizzarmi. E' forse per questo che sto sorseggiando il tè: caldo e dolce sembra avere su di me una sorta di effetto rilassante; mi schiarisce le idee e da ordine alle mie preferenze (oltre a scaldarmi le mani).
L'ho detto che sono influenzata? Mi pare di sì ed è anche per questo che il tè è così ben accetto al mio fianco.

A proposito, il comodino si è svuotato ed è già stato riempito di nuovo con delle new entry
Come al solito non esiste un filo logico tra i vari volumi accatastati ma semplicemente la mia voglia di leggerli. Devo organizzarmi per pigne altrimenti continuo a comprare di nuovi e abbandono quelli già presi, credo sia un problema tipico dei lettori accaniti: la smania del nuovo e l'abbandono del vecchio...ovviamente non per sempre, leggo il nuovo poi torno al vecchio. Si, crediamoci! Tano poi ci sarà un altro nuovo.
Comunque vediamo di mettere in chiaro il mio nuovo comodino:


Beh, mi sa che il genere non sia poi così vario nè??!!!
Allora partiamo da Bitten. La notte dei lupi. di Kelley Armstrong. Semplicemente la sua fama la precede e i Licantropi mi stanno simpatici (a esclusione di Richard di Anita Black!!!!) quindi questo libro ha conquistato in fretta un posto nella mia lista di letture.
Lady Moon di Annette C. Clause. Ammettiamolo, ha una copertina così accattivante che non lo si può lasciare lì giusto? E poi è talmente piccolo da essere perfetto da infilare in borsetta e portarlo ovunque. Inoltre siamo sempre sul genere Licantropi quindi terreno piuttosto spianato.
Le creature della notte. Serie The Hollows (3). Kim Harrison. E beh, qua è un fatto di amore viscerale verso Iny. Ditemi, chi ha letto gli altri libri, come si può non amare Ivy e anche, perchè no?, quel simpaticone di Janks e famiglia? Ad ogni modo la copertina del terzo libro è veramente diversa dagli altri due, in verità il primo volume è quello meno curato fra tutti, forse non credevano nelle potenzialità della serie che invece piace molto.
Ecco i primi due libri

E il mio comodino è finito, pochi ma buoni che presto inizierò, appena finirò l'ultimo libro uscito de La Setta dei vampiri. La cacciatrice. Carini i libri della setta, peccato mi lascino sempre così poco ma questo non mi impedisce di leggerli perchè bisogna ricordarselo, il tempo impiegato per leggere libri non è mai tempo perso!

2 commenti:

Annamaria ha detto...

Ciao! Questo tuo blog che unisce cucina e libri è adorabile *_*
Sbircio un po' tra le vecchie ricette e recensioni :)

Chanel ha detto...

sono felice che ti piaccia. Sbircia pure dove vuoi, anche nei cassetti XD

Posta un commento